Realizzazione Siti Web e Servizi di Posizionamento nei Motori di Ricerca

Civitella del Tronto


Abruzzo: La Fortezza di Civitella del Tronto

Edificata nel 1559 per ampliare il precedente complesso difensivo medioevale, la Fortezza di Civitella del Tronto rappresenta una delle più maestose opere militari d'Italia.

Si estende per circa 25 mila metri quadrati complessivi, l'imponente fortezza di Civitella del Tronto, costruita sotto il regno di Filippo II per proteggere i confini dalle incursioni piemontesi e straniere. Superate le mura difensive, si dipana all'interno della fortezza un complesso che ancora incanta per le opere di ingegneria militare e idraulica. Sono infatti contenute al suo interno delle imponenti cisterne, che consentivano l'approvvigionamento d'acqua durante i lunghi periodi d'assedio.

Interessante è il Museo delle Armi, inaugurato nel 1988, nel quale si possono trovare quattro stanze espositive nelle quali sono conservati importanti reperti militari come i cannoni, delle antiche divise dei legati pontifici e molte armi (baionette, pistole, sciabole, ecc...) che facevano parte dell'armamentario degli eserciti borbonico e delle Due Sicilie. 

Sulle mura si trovano anche i passaggi scoperti, dai quali i cavalieri e gli eserciti difendevano la fortezza dai nemici che tentavano la sua conquista. Nella parte della fortezza in cui soggiornavano gli eserciti, è possibile visitare la Cappella di Santa Barbara e la Chiesa di San Giacomo, che sorge nelle vicinanze del Palazzo del Governatore, figura guida degli eserciti dell'epoca in cui il complesso militare era operativo. Attorno al forte, si possono visitare tutta una serie di edifici nei quali si svolgeva la vita quotidiana delle guarnigioni: sono infatti presenti un panificio, gli alloggi dei militari e un pozzo – cisterna.

La particolare posizione della Fortezza di Civitella del Tronto, situata proprio sopra il paese, fa sì che il panorama, dai passaggi e dalle zone panoramiche del complesso militare, siano un colpo d'occhio che lascia senza fiato turisti e curiosi che hanno la fortuna di visitare questo affascinante scorcio della provincia teramana.

Note legali | Copyright © 1996-2008 Genesi S.r.l. - E-mail info@genesi.it | P.Iva 01680570676