Realizzazione Siti Web e Servizi di Posizionamento nei Motori di Ricerca

Basilica di San Francesco


Umbria: La Basilica di San Francesco d'Assisi

E' uno dei santi più amati al mondo, San Francesco d'Assisi. Il suo modo di interpretare la religione, il suo percorso di vita, le sue memorie si imprimono nei cuori dei fedeli come pietre scolpite.

Per questo motivo l'omonima basilica di Assisi, a lui dedicata, è meta ogni giorno di centinaia di pellegrini.

Nel 1228, anno in cui Francesco d'Assisi fu fatto Santo, cominciò l'edificazione della Basilica ad Assisi, nella quale si conservarono le sue spoglie (ora trasferite nella Chiesa di San Giorgio). La Basilica contiene al suo interno opere artistiche di pregio, patrimonio dell'umanità, affreschi cui hanno collaborato i principali e più noti artisti dell'epoca, da Cimabue a Giotto fino a Simone Martini. L'opera forse più preziosa è la vita del Santo, raccontata attraverso 28 scene dipinte, dalla sua conversione negli anni della giovinezza, fino alla canonizzazione, avvenuta a soli due anni dalla sua morte.

L'eredità lasciata da San Francesco, l'ordine monastico da lui fondato, la sua vita dedicata alla preghiera e agli ultimi e ai reietti, fa sì che l'edificio, e tutta la città umbra, siano meta di pellegrinaggi di fedeli venuti da ogni dove a pregare su quelle stesse pietre e in quelle valli dove era solito pregare il Santo d'Assisi.

La basilica superiore è costruita con uno stile prettamente gotico, e le vetrate colorate riescono a creare un'atmosfera di armonia e giochi di luce che si riflettono all'interno dell'edificio. La navata, i pilastri e le volte a crociera, le pareti ascendenti, tutto contribuisce a creare un senso di profonda religiosità, ma anche quella semplicità per la quale San Francesco ha sempre vissuto. L'altare è il fulcro della basilica, ed è sormontato dai quattro evangelisti dipinti da Cimabue. Sotto la Basilica superiore, vi è quella inferiore, nella quale domina l'oscurità, sembra che essa “preghi inginocchiata sulla tomba del Santo”, e sembra invitare alla preghiera e alla meditazione.

Note legali | Copyright © 1996-2008 Genesi S.r.l. - E-mail info@genesi.it | P.Iva 01680570676