Realizzazione Siti Web e Servizi di Posizionamento nei Motori di Ricerca

Giulietta e Romeo


Veneto: I Castelli di Giulietta e Romeo

Viaggio alla scoperta dei castelli che ispirarono i luoghi in cui Shakespeare ambientò la sua più conosciuta e straziante tragedia.

La cultura popolare vuole che i due Castelli di Bella Guardia e della Villa appartenessero alle due famiglie rivali dei Capuleti e dei Montecchi, il cui astio reciproco portò alla morte dei loro unici figli, Giulietta e Romeo. Sorgono entrambi fra Verona e Vicenza, ed entrambi hanno la stessa struttura architettonica, con recinto ad elle, forti mura di pietra e torri che si stagliano fiere sulla cornice collinare nella quale i due castelli sono situati e dalla quale acquisiscono una forza ed una regalità alla quale non seppero resistere né Shakespeare né altri scrittori che nei secoli descrissero i loro ambienti.

Non è visione comune, soprattutto in Italia, due Castelli che sorgono così vicini l'uno dall'altro. In passato, in epoca medioevale ed oltre, i castelli avevano sia una funzione difensiva che civile, ed erano delle vere e proprie fortezze nelle quali proliferavano molte attività artistiche ma anche e guerriere, in quanto vi abitavano i cavalieri ed il signore del castello, nella maggior parte dei casi, era anche il capo dell'esercito con il quale difendeva i suoi territori dalle continue invasioni nemiche.

Ora l'uso dei due castelli è stato convertito a necessità moderne, il Castello di Giulietta è stato trasformato, al suo interno, in un raffinato e caratteristico ristorante de La Taverna Medioevale di Giulietta e Romeo, ed il Castello di Romeo viene utilizzato durante la stagione estiva per l'organizzazione di concerti e spettacoli. Interessante, in particolare, l'attività dell'associazione culturale “Giulietta e Romeo” che ripropone ogni anno manifestazioni legate alla storia dei due sfortunati amanti e mercati e tornei dei più famosi sport medioevali. La cornice è senza dubbio unica nel suo genere, ed i castelli in questo modo non rischiano di cedere sotto il peso dell'incuria e del tempo che passa.

Note legali | Copyright © 1996-2008 Genesi S.r.l. - E-mail info@genesi.it | P.Iva 01680570676